Blog

Backup contro i ransomware? Ecco la soluzione

backup contri i ransomware

Quando ci si occupa di protezione dai ransomware, è necessario adottare non solo una buona soluzione antivirus, ma anche delle efficaci politiche di backup.

Ma quali sono le strategie migliori per proteggere i dati e quali sono le procedure operative da adottare?

In questo articolo proponiamo una soluzione per un backup a prova di ransomware, mediante il software NovaStor NovaBACKUP.

Il problema: backup contro i ransomware?

Quando un PC o Server viene compromesso da un ransomware, vengono cifrati sia i dati locali che quelli in rete accessibili come risorse condivise. Per questo motivo è importante che i sistemi su cui viene fatto il salvataggio di backup non siano accessibili dall’utente Windows normalmente è attivo sul PC/Server compromesso: in caso contrario anche i dati di backup saranno criptati rendendo inutile il backup stesso.

Ecco la soluzione

backup contro i ransomware

Il software NovaStor NovaBACKUP ha un’interessante funzione che consente di eseguire il backup con un utente specifico, diverso dall’utente con cui si opera normalmente sul sistema. Questo utente può essere configurato in modo da essere l’unico ad avere l’accesso alla risorsa utilizzata per memorizzare i dati di backup, ad esempio un NAS (Network Attached Storage), e non deve ma essere utilizzato per loggarsi al sistema.

L’immagine mostra dove configurare in NovaBACKUP le credenziali di accesso alla risorsa di rete su cui dovranno essere memorizzati i dati di backup.

Questo pannello è accessibile dal menu Dispositivo e permette di configurare il NAS su cui salvare i dati di backup. Una volta impostate questi parametri e verificato che il NAS sia accessibile solo all’utente definito si può procedere come di consueto alla configurazione dei vari job di backup ed alle relative politiche di retention dei file di backup.

Anche nella programmazione della esecuzione dei job di backup e delle attività di retention, andrà specificato l’utente con cui eseguire l’attività. Ovviamente sarà sempre quello definito per l’accesso al NAS, come mostrato in figura.

backup contro i ransomware

Per maggiori informazioni in proposito ed una guida dettagliata alla configurazione di NovaStor BovaBACKUP per il backup su NAS con opzione a prova di ransomware, scarica il tutorial allegato.

Tutorial per configurazione backup su NAS non accessibile ai ransomware.

@mauroaiuto