Blog

Non usate il Cloud come unico servizio di backup!

Sempre più persone utilizzano il Cloud, che sia Dropbox, Onedrive, Google Drive, SkyDrive, Amazon Cloud, per archiviare i propri file. Infatti, sono degli ottimi servizi di sincronizzazione: utili sia per il lavoro che per la vita personale, permettono di condividere i file in collaborazione con altre persone, o sincronizzarli attraverso i diversi dispositivi che uno può avere.

Il problema nasce quando vengono utilizzati come servizi di backup. In questo caso possono venir meno affidabilità, flessibilità a sicurezza.

Affidabilità:

Il servizio di sincronizzazione dei file può facilmente perdere numerosi file o non essere in grado di recuperarne le precedenti versioni. Tipicamente si sincronizzano sul file nuovo e non sull’intera macchina per cui, non offrono un rapporto comprensibile e facile da leggere di quello che è stato sincronizzato e di tutto quello che è disponibile. Il software specifico per il backup invece, gestisce il backup di tutta la macchina, da il rapporto completo di quello che può essere ripristinabile e verifica che sia stato eseguito con successo il backup di ciascun file, altrimenti avvisa l’utente con un messaggio.

Affidabilità significa anche poter accedere ai propri dati in qualsiasi momento, cosa che i servizi di sincronizzazione non offrono: possono non essere disponibili per manutenzione, problemi di internet, login o account e tanti altri. Se invece, si ha la possibilità di fare un backup locale con un software di backup locale, si ha il controllo sull’intero processo.

Flessibilità:

I servizi di sincronizzazione non sono in grado di ripristinare il contenuto di tutto il computer dal nulla se viene rubato o danneggiato oppure se il server ha problemi di funzionamento. La maggior parte impone delle restrizioni riguardo al tipo, i nomi, le dimensioni e il numero di file che possono contenere. Inoltre, le uniche cose con cui ci si può sincronizzare sono il cloud stesso e i dispositivi su cui viene usato.

Il programma di backup invece, non ha tutte le limitazioni riguardo ai file e si può eseguire il backup su diversi tipi di dispositivi: USB, NAS, nastri, servizi cloud e altri.

Sicurezza:

La sicurezza dei dati è legata all’esposizione: il servizio di sincronizzazione che si sta utilizzando potrebbe collaborare con un’agenzia governativa, qualche dipendente disonesto può aver accesso ai vostri dati personali oppure un hacker potrebbe avere il controllo di tutte le informazioni relative agli account di tutti gli utenti di quel servizio cloud. In questo modo si rischia di trovarsi improvvisamente i propri dati criptati e con una richiesta di riscatto per riaverli.

Tenendo invece, i dati di backup in un formato compresso e crittografato con la chiave che solo tu conosci, può alleviare molti problemi legati all’esposizione a terze parti.

Quindi, i servizi di sincronizzazione sono ottimi per condividere i propri file con gli altri e/o sui diversi dispositivi, ma è importante non usarli come se fossero servizi di backup. Tutti i file contenuti in Dropbox, Onedrive, Google Drive ecc possono essere salvati attraverso i software di backup, incluso il NovaBACKUP.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.